Flexbenefit®

Meno costi per l’Azienda, più potere d'acquisto per i Dipendenti!

  • Crea un piano welfare in modo semplice e veloce
  • Mettilo a disposizione dei tuoi dipendenti
  • Risparmia grazie al favorevole trattamento fiscale

La soluzione Flexbenefit®

Piattaforma e funzionalità

Flexbenefit® permette alle aziende di creare e mettere a disposizione dei propri dipendenti piani di welfare in modo semplice e intuitivo.

E’ possibile collegarsi al servizio via internet da qualsiasi dispositivo (PC, tablet, mobile), sia aziendale che personale.

Richiedi informazioni

Vantaggi Flexbenefit®

Efficienza

Contenimento del costo del lavoro grazie al favorevole trattamento fiscale

Produttività

Aumento di produttività generalizzato e riduzione dell’assenteismo

Employer branding

Miglioramento delle azioni di recruiting e fidelizzazione dei talenti in azienda

La normativa

I servizi e le iniziative che godono di un favorevole trattamento fiscale in quanto non concorrono a formare reddito sono distinguibili in due diverse categorie: iniziative negoziali (unilaterali o bilaterali) che richiedono accordi sindacali e iniziative liberali volontariamente sostenute dal datore di lavoro.

Le iniziative negoziali sono disciplinate all’art.51 del TUIR:
Comma 2 - Lettera a
I contributi di assistenza sanitaria versati ad enti o casse per un importo non superiore a euro 3.615,20 per anno.
Comma 2 - Lettera c
Le somministrazioni di vitto in mense organizzate direttamente o gestite da terzi. Le prestazioni sostitutive di mensa (buoni pasto) fino a 5,29 euro/giorno o , da luglio 2015, €7 per buoni pasto elettronici.
Comma 2 - Lettera d
Le spese sostenute dall’azienda per la fornitura ai dipendenti di servizi di trasporto collettivo.
Comma 2 - Lettera f bis
Le somme di denaro erogate per frequenze di asili nido e/o colonie climatiche nonché per borse di studio. Non è previsto alcun limite di spesa per queste iniziative.
Comma 3
La corresponsione di beni e servizi per un valore limite di 258,23 € per anno per ciascun dipendente. Il limite non è sul singolo bene o servizio ma sul totale.
Comma 4 - Lettera b
Valore “convenzionale” degli interessi in caso di concessione di prestiti ai dipendenti (50% della differenza tra tasso ufficiale di sconto e tasso applicato).

Le iniziative liberali, il cui costo è coperto volontariamente dall’azienda, sono disciplinate all’art.100 del TUIR:
Spese sostenute volontariamente dall’azienda per la fornitura ai dipendenti di prestazioni di: educazione e istruzione, ricreazione, assistenza sociale, assistenza sanitaria, culto. Esiste un limite di deducibilità delle spese sostenute dall’azienda pari al 5‰ del costo del lavoro.