Saper motivare i collaboratori e gratificare i clienti più fedeli è fondamentale per un’azienda che vuole avere successo. Ci sono vari modi per farlo. Ma uno di quelli più efficaci è il buono acquisto.

 In base a una ricerca condotta dalla società di marketing Aberdeen, le aziende che utilizzano premi e riconoscimenti non monetari, infatti, registrano un incremento del fatturato tra il 3 e il 9,6%. Oltre a essere un bel modo per condividere un successo, sono quindi una leva strategica per il business. Ma c’è una caratteristica chiave che rende il buono per gli acquisti un regalo vincente: la sua spendibilità. In questo senso i buoni acquisto o regalo Ticket Compliments Edenred forniscono un elevato grado di libertà, perché sono buoni aperti. Significa che non sono legati a un prodotto specifico. E sono i più spendibili in Italia: essendo accettati in oltre 10.000 negozi, supermercati e stazioni di servizio per lo shopping, la spesa o la benzina. Il fruitore non è obbligato a spenderli su una specifica piattaforma online o in un negozio in particolare.

Il tema della libertà è ciò che rende il Ticket Compliments il regalo preferito in assoluto. In base a un sondaggio interno condotto su clienti Edenred, l’89% di chi ha partecipato a operazioni a premi o d’incentivazione preferisce buoni spesa aperti. Su questo piano, quelli di Edenred non sono paragonabili alla concorrenza: prendendo a riferimento il paniere Istat, infatti, hanno un network di spendibilità che copre il 40% dei consumi degli italiani. Esiste un buono per ogni esigenza: con i Ticket Compliments si può regalare alla propria famiglia una giornata alle terme, acquistare un buon libro, ma anche cambiare finalmente un vecchio cellulare. I beni e servizi per i quali si possono usare sono svariati, oltre a quelli già citati: articoli di abbigliamento, profumi, cosmetici, elettronica, arredamento della casa. Ma anche articoli sportivi.

Secondo un recente rapporto redatto da Allied Market Research, il mercato delle carte regalo Italia ha generato un volume d’affari di oltre 22 miliardi di euro, e si prevede che si aggirerà intorno ai 74 miliardi entro il 2025, registrando un CAGR (Tasso di crescita annuale composto) del 16,2% dal 2018 al 2025. Un altro studio condotto da Ipsos Marketing, su un target di 800 dipendenti di aziende private dai 25 ai 60 anni, ha rivelato che il 52% dei lavoratori in Italia predilige come benefit i buoni per lo shopping. Questi dati giustificano di per sé il crescente interesse delle aziende per questo genere di prodotti.