La nostra assistenza è sempre con te

Azienda Sei un'azienda o una partita iva interessata ai buoni pasto?

Quali sono le novità introdotte dalla normativa per i buoni pasto Ticket Restaurant®?

La Legge di Bilancio 2020 ha introdotto nuove soglie di esenzione fiscale per i buoni pasto: è salita a €8,00 per il buono pasto elettronico ed è scesa a €4,00 per il buono pasto cartaceo.

In Italia il settore dei buoni pasto è disciplinato dall’Art.51 comma 2 del T.U.I.R., da decreti ministeriali e da molte circolari e risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate, il cui combinato disposto stabilisce che: 

  • l’utilizzatore possa ricevere un servizio sostitutivo di mensa di importo pari al valore facciale del buono stesso;
  • i buoni pasto non sono cedibili, né cumulabili (oltre il limite di otto buoni) né commerciabili o convertibili in denaro;
  • i buoni pasto sono utilizzabili per l’intero valore facciale (che é comprensivo dell’IVA prevista per le somministrazioni al pubblico di alimenti e bevande e le cessioni di prodotti alimentari pronti per il consumo);
  • per il datore di lavoro sono completamente deducibili e con IVA al 4% detraibile.

Il buono pasto rappresenta una soluzione fiscalmente efficace anche per i titolari di partita IVA.

La normativa, infatti, prevede l’utilizzo dei buoni pasto anche per coloro che non si avvalgono di dipendenti, permettendo di detrarre il 75% delle spese e tutta l’IVA (al 10%), fino ad un importo massimo pari al 2% complessivo del fatturato.

Non hai trovato quello che cercavi?

Hai altri dubbi?